Le ambizioni del Caracol: da un lato il territorio con le sue eccellenze e professionalità, dall'altro un orizzonte sconfinato

Il Caracol

"Questo è il capolinea, i nostri Campi Flegrei finiscono qui. Più avanti non si va, c'è il mare". Dice bene Enzo Di Giovanni chef del Cala Moresca in visita al Caracol, proprio come noi. Qui, all'ombra del faro di Miseno, dove si chiude il golfo, l'orizzonte sembra infinito anche in un giorno di foschia. Cielo e mare a perdita d'occhio, in mezzo le isole, Procida prima, con Terra Murata che si distingue perfettamente, e dietro Ischia, con l'Epomeo che domina la scena. Il capolinea dunque, ultima fermata. Che poi è anche la prima, dovendo ripartire in senso inverso. Punto di svolta quindi, ed è di quello che vorremmo parlare...

Leggi tutto...

Akademia, tra tradizione e innovazione qui hanno scelto la rivoluzione

 Il bar dell'Akademia, alle spalle la splendida cucina a vista

Nella location che fu "Ninfea", fiore altero adagiato sulle acque del Lago Lucrino e ristorante che ha fatto storia, ora c'è l'Akademia. 40 anni dopo il filo conduttore che lega quel colosso della tradizione enogastronomica flegrea e questo nuovo locale di respiro internazionale è Adriano Gigante, che tra i tavoli della Ninfea è cresciuto e che ora ci è tornato con una visione precisa...e ambiziosa.

Leggi tutto...