5 anni di Dea Bendata, Ciro Coccia celebra i suoi grandi classici con un'iniziativa a favore dei bimbi di Licola Mare

Ciro Coccia lancia la sua splendida iniziativa di solidarietà a La Dea Bendata

Il rispetto del territorio. E' uno dei comandamenti della cucina contemporanea, uno slogan che spopola nel mondo enogastronomico. Ma è anche una scelta di vita. Ciro Coccia ha scelto Pozzuoli e i campi flegrei oltre 20 anni fa, venendoci e vivere e costruendoci la sua famiglia. Cinque anni orsono ci ha portato anche il suo lavoro, aprendo a via Napoli la Dea Bendata, proiezione "vista mare" della pizzeria di famiglia aperta da Nonna Fortuna alla Duchesca. Nei mesi successivi ha costantemente organizzato eventi e riunito eccellenze attorno ai suoi progetti, ha lottato per promuovere quella che continua a considerare una delle promenade più belle del mondo. E oggi, in occasione del 5° compleanno della sua Pizzeria puteolana, è ancora al territorio che ha voluto dedicare un'iniziativa che celebrerà i suoi piatti storici e contemporaneamente realizzerà un fine sociale in collaborazione con la Caritas Diocesana di Pozzuoli. 

Leggi tutto...

Il Brontolone raddoppia: tradizione e innovazione per una Trattoria 2.0

Il Brontolone, da 34 anni un punto di riferimento sulla mappa della ristorazione flegrea

1984. La Apple presenta il primo Mac, Al Bano e Romina trionfano a Sanremo con Ci sarà, al cinema arrivano i blockbusters Terminator e Ghostbuster. E a Pozzuoli apre "Il Brontolone", trattoria marinara incentrata sulla cucina tradizionale e sulla qualità del pescato quotidiano. 34 anni dopo è ancora lì, in via Campana, diretta da Pasquale e sua moglie Simona, la seconda generazione. Materie prime e tradizione restano un punto forte di un ristorante ormai storico, ma l'offerta si è ampliata con un percorso alternativo in cui lo stesso Pasquale dà sfogo alla sua fantasia creando abbinamenti più arditi. Il Brontolone non "lascia" dunque, e non avrebbe avuto motivo di farlo viso il successo accumulato in oltre trent'anni di attività, ma "raddoppia", affiancando alla proposta tradizionale un'altra più giovane e divertente. Una bella sfida, noi di #Zolfood l'abbiamo accettata al volo.

Leggi tutto...

La Fontanina di Torregaveta, il chiosco della signora Tutina ora è un avamposto di cucina&tradizione lambito dal mare

La Fontanina di Torregaveta

Torregaveta, 1972. In principio furono la signora Tutina e il suo chiosco in riva al mare. Caffè, gelati e cucina casalinga per i bagnanti che con la Cumana arrivavano un po' da tutta l'area flegrea, Napoli compresa, e che all'ora di pranzo in quel casotto piazzato all'inizio del pontile, tra la spiaggia e la scogliera, potevano trovare un piatto di pasta al forno o una frittata di pasta. 36 anni e due generazioni dopo, quel chiosco è diventato La Fontanina, un ristorante elegante e quotato, e a guidarlo c'è Mimmo Sgariglia, il nipote di Tutina, che con i gelati della nonna è cresciuto, che con la madre ha iniziato a lavorare in sala contribuendo di fatto alla transizione del locale, e che oggi lo gestisce con orgoglio e ambizione.

Leggi tutto...